SF90 Spider: beyond imagination

Data di pubblicazione: 
12 Nov 2020

Svelata la supercar di gamma a tetto aperto
più potente di sempre del Cavallino Rampante

La SF90 Spider ha fatto il suo debutto
durante un apposito evento digitale
 

La prima vettura ibrida plug-in con tetto rigido ripiegabile della line-up Ferrari
è in grado di esaltare come nessun’altra le emozioni di guida en plein air

 

Maranello, 12 novembre 2020 – Sono stati tolti i veli alla SF90 Spider, versione cabrio della SF90 Stradale, nel corso di un evento digitale dedicato. La vettura non è solamente la prima spider ibrida plug-in di serie del Cavallino Rampante, ma si pone anche come riferimento assoluto in termini di performance, innovazioni ed emozioni di guida rispetto alla gamma della Casa di Maranello e alla produzione dell’intero settore delle auto sportive.

Questa eccezionale vettura, che eredita dalla SF90 Stradale l’impostazione estrema da supercar di gamma e le prestazioni da primato, riesce ad aumentare il piacere di guida e la fruibilità in ogni situazione grazie all’ultima versione del tetto rigido ripiegabile. La SF90 Spider è quindi un’auto di rottura, che ridefinisce alcuni dei fondamentali della categoria delle supercar. Si pone come veicolo d’elezione per chi aspira al massimo livello di tecnologia Ferrari e desidera lasciarsi emozionare dalle sue performance senza rinunciare alla versatilità e al piacere di guida a tetto aperto garantiti dall’RHT (Retractable Hard Top), marchio di fabbrica delle spider del Cavallino Rampante sin dal 2011.

Il sistema ibrido plug-in della SF90 Spider le garantisce prestazioni irraggiungibili per qualsiasi altra spider di serie: il motore turbo da 780 cv è infatti affiancato da tre motori elettrici, uno al posteriore e due sull’assale anteriore, che portano la potenza massima disponibile a ben 1000 cv. La grande ricercatezza di questo impianto non comporta tuttavia complicazioni per il pilota, poiché la sofisticata logica di controllo supervisiona in autonomia la gestione dei flussi di energia in base alle condizioni di utilizzo. Al driver non resta quindi che impostare una delle modalità di utilizzo della power unit (eDrive, Hybrid, Performance e Qualify) selezionabili tramite il nuovissimo eManettino e lasciarsi emozionare. Come la SF90 Stradale, anche la SF90 Spider è dotata di trazione integrale on-demand, una prima assoluta per le sportive della Casa di Maranello che consente alla vettura di trasformarsi nel nuovo riferimento per la partenza da fermo: 0-100 km/h in 2,5 s e 0-200 km/h in 7,0 s.

L’architettura adottata ha permesso ai tecnici di potenziare anche la logica di gestione del controllo dinamico della vettura, ora chiamata eSSC: il sistema verifica costantemente le condizioni dinamiche del veicolo e ne controlla stabilità di marcia e motori elettrici anteriori al fine di gestire indipendentemente le coppie applicate alla ruota interna ed esterna (Torque Vectoring), migliorando notevolmente la trazione in uscita curva e consentendo al pilota di raggiungere il limite in tutta semplicità e sicurezza.

Dal punto di vista aerodinamico, il risultato del lavoro di sviluppo è un progetto estremo che, con un massimo di 390 kg di carico deportante a 250 km/h, rappresenta il benchmark assoluto in termini di carico ed efficienza aerodinamica tra le vetture stradali di gamma sprovviste di profili alari. Tra le soluzioni innovative introdotte e brevettate spiccano lo shut-off Gurney, sistema attivo sul posteriore della vettura in grado di adattarsi alle condizioni di guida, e il nuovo cerchio forgiato dotato di profili alari in un richiamo alla geometria blown derivata dall’esperienza in Formula 1.

Il design della SF90 Spider è concepito partendo dalla massima fedeltà ai caratteri distintivi della SF90 Stradale. Gli accorgimenti apportati dal Centro Stile Ferrari nella zona del tonneau ne hanno consentito la perfetta integrazione con il resto della vettura, risultato ancor più sorprendente se si considera che la visibilità del motore attraverso il lunotto non è alterata dall’ingombro del tetto. Il propulsore rimane quindi sempre protagonista indiscusso dell’auto e ben visibile a tetto chiuso o en plein air.

La filosofia derivata dall’esperienza nelle competizioni Occhi sulla strada, mani sul volante ha indirizzato la definizione di ergonomia e stile degli interni, portando alla creazione di una nuova interfaccia uomo-macchina (HMI) ricca di innovazioni, tra cui il volante munito di controlli touch che permettono di controllare ogni aspetto della vettura senza mai staccare le mani dal volante e il cluster centrale, completamente digitale nonché dotato di schermo curvo ad alta definizione da 16’’ configurabile attraverso i comandi al volante. Nel tunnel centrale, la selezione e gestione del cambio automatico è affidata a un elemento a griglia che rievoca il glorioso cancelletto di selezione delle marce, vera icona delle Ferrari a cambio manuale.

Anche la SF90 Spider, come tutte le spider del Cavallino Rampante, è dotata di tetto rigido a scomparsa RHT, soluzione che consente ottimo isolamento termico e acustico in configurazione coperta, assenza di deformazioni alle alte velocità e massima abitabilità grazie alla doppia curvatura. Il tetto si apre e si chiude in soli 14 secondi anche a vettura marciante grazie alla compattezza, semplicità e leggerezza del sistema, consentendo agli occupanti di godere appieno della guida a cielo aperto. La chiave di volta del successo dell’RHT Ferrari è stata l’innalzamento della linea di separazione fra corpo vettura e tetto; il volume occupato da quest’ultimo è così limitato a soli 100 litri rispetto ai tradizionali 150-200. L’uso dell’alluminio ha permesso un risparmio di circa 40 kg rispetto alle soluzioni a tetto rigido tradizionali. Il lunotto regolabile elettricamente in altezza garantisce poi un comfort ottimale nell’utilizzo a tetto aperto, anche alle alte velocità.

Al pari della SF90 Stradale, anche sulla SF90 Spider viene proposto un allestimento specifico disponibile su richiesta per chi intende estremizzarne l’impostazione corsaiola. L’Assetto Fiorano si differenzia dall’allestimento standard per una serie di contenuti esclusivi, tra cui ammortizzatori Multimatic derivati dall’esperienza del Cavallino Rampante nelle competizioni GT con regolazione ottimizzata per l’utilizzo in pista; impiego di materiali ad alte prestazioni (come fibra di carbonio e titanio) che alleggeriscono la vettura di 21 kg; spoiler posteriore in fibra di carbonio; pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2 omologati per l’uso stradale e studiati per migliorare la performance in pista in condizioni di asfalto asciutto, dotati di mescola più morbida e di un numero inferiore di scanalature; e una livrea bicolore dedicata (opzionale) che accentua ulteriormente la vocazione racing della vettura.

7 ANNI DI MANUTENZIONE

Gli impareggiabili standard qualitativi raggiunti e la grande attenzione nei confronti del cliente sono alla base del programma settennale di assistenza estesa di Ferrari, offerto anche sulla SF90 Spider. Questo programma, valido per l’intera gamma, prevede la copertura di tutti gli interventi di manutenzione ordinaria per i primi 7 anni di vita della vettura. Il piano di manutenzione ordinaria rappresenta un servizio esclusivo per i clienti, che saranno certi di mantenere inalterato il livello di prestazioni e sicurezza della propria auto nel corso degli anni. Questo servizio speciale è riservato anche a chi acquista una Ferrari non di prima immatricolazione.

Tra i vantaggi principali del programma Genuine Maintenance, controlli pianificati (a intervalli di 20.000 km oppure una volta all’anno senza limiti di chilometraggio), ricambi originali e ispezioni accurate attraverso i più moderni strumenti di diagnostica a opera di personale qualificato formato direttamente presso il Ferrari Training Centre di Maranello. Il servizio è disponibile in tutti i mercati e riguarda tutti i Punti Vendita della Rete Ufficiale.

Grazie al programma Genuine Maintenance si amplia ulteriormente la vasta gamma di servizi di post-vendita offerti da Ferrari per soddisfare i clienti che desiderano conservare immutate nel tempo le performance e l’eccellenza che contraddistinguono le vetture fabbricate a Maranello.

Il comunicato stampa integrale, le immagini e il video ufficiale della SF90 Spider possono essere scaricati dal sito media Ferrari: www.media.ferrari.com

Allegati