Ferrari N.V. – Completamento della prima tranche dell’annunciato programma pluriennale di acquisto di azioni proprie e annuncio della seconda tranche

Data di pubblicazione: 
01 Lug 2019

Maranello (Italia), 1 luglio 2019 – Ferrari N.V. (“Ferrari” o la “Società”) (NYSE/MTA: RACE) annuncia, nell’ambito del programma di acquisto di azioni proprie annunciato in data 28 dicembre 2018 (il “Programma Iniziale”), di avere acquistato sul Mercato Telematico Azionario (MTA) e sul New York Stock Exchange (NYSE) le ulteriori azioni ordinarie sotto riportate su base giornaliera, in forma aggregata:

10_ita.jpg

Dall’annuncio del programma di acquisto di azioni proprie del 28 dicembre 2018 fino al 27 giugno 2019 il corrispettivo totale investito è stato:

  • 99.500.010,20 Euro per n. 869.357 azioni ordinarie acquistate sul MTA
  • 56.335.927,61 USD (€ 50.106.795,02 Euro*) per n. 375.203 azioni ordinarie acquistate sul NYSE

risultanti in n. 6.994.142 azioni proprie ordinarie complessivamente detenute dalla Società al 27 giugno 2019. Alla stessa data la Società deteneva il 2,72% del capitale sociale totale emesso includendo le azioni ordinarie e le azioni speciali e al netto delle azioni assegnate ai sensi del piano di incentivazione azionaria della Società.

(*) al tasso di cambio di riferimento EUR/USD della Banca Centrale Europea alla data di ciascun acquisto

Il prospetto riassuntivo delle operazioni effettuate nell’ambito del programma di acquisto di azioni proprie, unitamente ai dettagli delle citate transazioni, sono disponibili sul sito internet corporate di Ferrari nella sezione Programmi di Acquisto di Azioni Proprie (http://corporate.ferrari.com/it/investors/azionisti/programmi-di-acquisto-di-azioni-proprie).

Gli acquisti sopradescritti completano il Programma Iniziale annunciato dalla Società il 28 dicembre 2018.

La Società intende proseguire nell’annunciato programma pluriennale di acquisto di azioni proprie con una seconda tranche da Euro 200 milioni con inizio 2 luglio 2019 (“Seconda Tranche”) e termine entro il 27 dicembre 2019 ripartita in Euro 150 milioni da eseguire sul mercato MTA con un contratto non discrezionale mediante una primaria istituzione finanziaria e fino a Euro 50 milioni da eseguire sul NYSE mediante un ulteriore mandato con una primaria istituzione finanziaria.

Allegati