Ferrari comunica i risultati dell’Assemblea degli Azionisti

Data di pubblicazione: 
15 Apr 2016

Maranello (Italia), 15 aprile 2016 - Ferrari N.V. (“Ferrari”) (NYSE/MTA: RACE) comunica che tutte le proposte sottoposte all’Assemblea degli Azionisti tenutasi oggi in Olanda a Schiphol-Rijk (l’“Assemblea”) sono state approvate.

Gli Azionisti hanno approvato i bilanci 2015 e rieletto tutti gli attuali amministratori di Ferrari. Amedeo Felisa e Sergio Marchionne sono stati rieletti amministratori esecutivi di Ferrari. Piero Ferrari, Louis C. Camilleri, Giuseppina Capaldo, Eduardo H. Cue, Sergio Duca ed Elena Zambon sono stati rieletti amministratori non esecutivi di Ferrari. Inoltre, gli Azionisti hanno nominato Delphine Arnault, John Elkann, Lapo Elkann, Maria Patrizia Grieco e Adam Keswick quali nuovi amministratori non esecutivi di Ferrari.

Gli Azionisti hanno anche delegato al Consiglio di Amministrazione il potere di acquistare azioni ordinarie di Ferrari fino ad un massimo del 10% delle azioni ordinarie emesse alla data dell’Assemblea. In base alla delega, che non comporta per Ferrari alcun obbligo, ma è concepita per fornire flessibilità aggiuntiva, Ferrari può acquistare nei 18 mesi successivi all’Assemblea azioni proprie, ad un prezzo che non sia superiore di più del 10% ovvero non sia inferiore di più del 10% del prezzo medio di chiusura sul NYSE e/o sull’MTA nei cinque giorni precedenti l’acquisto.

A seguito della odierna approvazione dei bilanci da parte degli Azionisti, Ferrari potrà procedere con una distribuzione a favore dei possessori di azioni ordinarie di 0,46 Euro per azione ordinaria, corrispondente ad una distribuzione complessiva di circa 87 milioni di Euro. La data di pagamento è il prossimo 30 maggio 2016, come preventivamente deliberato dal Consiglio di Amministrazione della Società(1)

Dettagli sulle delibere sottoposte all’Assemblea sono disponibili sul sito internet di Ferrari all’indirizzo http://corporate.ferrari.com.


(1)Per ulteriori dettagli in merito alla distribuzione si veda la press release della Società emessa il 19 febbraio 2016  

Allegati