Sostenibilità

Da sempre Ferrari pone la persona e le sue passioni al centro del processo produttivo e delle competizioni sportive, a partire dai dipendenti e le loro famiglie, fino ai clienti e all’intera comunità.

E' grazie a questa cura delle persone, unita alla cura dell’ambiente lavorativo e della comunità, nonché all’intensa attività di ricerca e sviluppo, che Ferrari riesce a realizzare vetture di eccellenza per i suoi clienti.

I principali progressi e risultati conseguiti in tali ambiti chiave sono presentati nel Bilancio di Sostenibilità 2020.

Bilancio di Sostenibilità 2020

La strategia di sostenibilità si basa sui seguenti cinque pilastri e coinvolge tutte le aree del Gruppo, nonché gli interventi e le innovazioni di prodotto e di processo.

Superare le aspettative

Guidare l’innovazione tecnologica perseguendo l’eccellenza nel design e nell’artigianalità per alimentare la passione dei nostri clienti e fan

L’innovazione fa parte del DNA di Ferrari e guida ogni suo prodotto e processo.

La nostra più grande fonte di innovazione sono i nostri dipendenti. Attraverso programmi come Pole Position, li incoraggiamo a pensare in modo creativo e a comunicare le loro proposte e soluzioni per migliorare non solo i nostri prodotti e i metodi, ma anche l’ambiente di lavoro.

Un’altra inesauribile fonte di ispirazione è il coinvolgimento della Scuderia Ferrari nel Campionato Mondiale di Formula 1.

Ferrari sostiene e promuove l’innovazione anche al di fuori dell’azienda, in collaborazione e sinergia con altri organismi ed enti, tra cui università e centri di ricerca.

In Ferrari innovazione significa inoltre puntare al più alto livello di soddisfazione del cliente. Un processo strutturato ricorre a indici specifici per valutare l’opinione dei clienti in merito a prodotti, servizi ed eventi, e alla loro esperienza complessiva in qualità di clienti Ferrari.

Promuovere in modo proattivo una governance basata su best practice

Mantenere i sistemi di corporate governance e di gestione del rischio di Ferrari in linea con i migliori standard per garantire un comportamento etico, offrendo allo stesso tempo rendimenti elevati e sostenibili ai nostri azionisti

La Responsabilità Ambientale

Ferrari mira a creare una cultura della sostenibilità per affrontare il complesso scenario in cui è attualmente inserita l’industria automobilistica globale. Questa cultura richiede una governance aziendale e una gestione del rischio efficienti, un processo decisionale proattivo e disponibilità al cambiamento, il tutto non solo per i processi aziendali nel loro complesso, ma lungo l’intera catena di fornitura. I partner commerciali, i fornitori e i rivenditori sono incoraggiati ad adottare e condividere pratiche sostenibili.

Essere l'azienda ambita

Garantire un ambiente di lavoro inclusivo, educativo e stimolante che consenta a tutti di esprimere la propria passione, creatività e talento


Ambiente di lavoro: Benessere e sicurezza

In Ferrari, la ricerca dell’eccellenza nei prodotti è strettamente legata alla qualità della vita lavorativa, al benessere e alla crescita professionale dei dipendenti. Negli ultimi anni, questa è stata la base di un numero crescente di programmi specifici, accuratamente studiati, finalizzati ad esempio allo sviluppo delle varie competenze.

I nostri sforzi in questa direzione sono stati premiati dalla Fondazione Equal Salary, che lo scorso luglio ha certificato Ferrari per la parità di retribuzione tra donne e uomini con le stesse qualifiche e mansioni. Siamo la prima società italiana ad aver ottenuto questo riconoscimento, al termine di uno studio condotto secondo una metodologia riconosciuta dalla Commissione Europea.
Un’altra area dell’eccellenza Ferrari è il programma di benessere e previdenza sociale per i dipendenti e le loro famiglie. Si tratta di una serie di opportunità gratuite offerte nell'ambito di “Formula Benessere”, dalle borse di studio ad attività ricreative fino alle visite mediche gratuite.

Sono stati realizzati importanti investimenti anche per la sicurezza sul lavoro, attraverso le strutture esistenti e la formazione specifica, che ha raggiunto risultati di rilievo in tutte le aree della società.
Nel corso della pandemia da COVID-19, abbiamo introdotto il programma Back on Track per facilitare una vita lavorativa il più possibile sicura e serena. Tale programma, nato dalla collaborazione con un pool di virologi ed esperti, è patrocinato dalla Regione Emilia Romagna.

Ridurre l'impatto ambientale

Aumentare la consapevolezza ambientale per definire attuare continuamente programmi e attività

Ferrari punta a migliorare l’efficienza dei suoi processi produttivi e a ridurre le emissioni degli impianti di produzione e dei veicoli. Nel corso degli anni, il Gruppo si è impegnato per contenere il suo consumo energetico e minimizzare l’impatto ambientale, adottando soluzioni innovative e ricorrendo a fonti rinnovabili per i suoi impianti produttivi. Questo risultato va attribuito, tra l’altro, a una meticolosa gestione del fabbisogno energetico, l’'81% del quale è stato coperto anche dal sistema di trigenerazione di Maranello, mentre quasi il 99% della quota restante è stata acquistata da fonti rinnovabili certificate.

Il nostro impegno per la riduzione dell’impatto ambientale, tuttavia, non è una novità e ha già prodotto risultati degni di nota. Nel 2020, il Gruppo ha raggiunto l’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 della flotta europea di una percentuale stimata pari al 35% rispetto ai livelli del 2007.

Ci attende ora un altro obiettivo non meno ambizioso: diventare un'azienda carbon neutral attraverso una serie di azioni volte a ridurre le emissioni di gas ad effetto serra prodotte e, quando altre soluzioni non fossero praticabili, a compensare quelle residue. Questo ulteriore e decisivo passo avanti verso la sostenibilità prenderà il via da uno studio per misurare la nostra impronta di carbonio.

Creare e condividere valore con la comunità

Incoraggiare collaborazioni strategiche e la creazione di esternalità positive per tutti gli stakeholder


Ferrari per la comunità

Ferrari è un Gruppo globale profondamente radicato nella comunità della Motor Valley e il suo primo obiettivo è quello di promuovere attività volte a sostenere l’istruzione. Il suo rapporto di lungo periodo con il territorio si estende alle scuole, che sostiene attivamente e con le quali condivide progetti di orientamento e avviamento al lavoro. Ferrari partecipa inoltre al progetto MUNER (Motorvehicle University of Emilia-Romagna), che mette insieme le conoscenze delle varie università dell’Emilia Romagna e il know-how delle principali aziende della Motor Valley. La Società ha inoltre intessuto una rete di relazioni con prestigiose università, ai cui studenti viene offerta la possibilità di collaborare con l’azienda per tesi di laurea, tesi di dottorato e progetti di ricerca. Il rapporto tra Ferrari e il territorio è ulteriormente rafforzato dai due Musei Ferrari, che promuovono l’industria turistica dell’intera area.

In risposta alla crisi sanitaria causata dalla pandemia da COVID-19, Ferrari ha prodotto valvole respiratorie, raccordi per maschere protettive e ha progettato un ventilatore polmonare con l’Istituto Italiano di Tecnologia. La Società ha inoltre finanziato varie iniziative per aiutare i bisognosi durante l'emergenza Covid-19, a partire da alcune attività nelle comunità locali nella provincia di Modena.

  

Sulla base di questi cinque pilastri Ferrari persegue uno sviluppo orientato all’innovazione e alla condivisione di idee e progetti, contribuendo alla crescita dei dipendenti e delle tecnologie. In altre parole, uno sviluppo in cui la sostenibilità riveste un ruolo essenziale nella pianificazione del futuro dell’Azienda, ma anche del settore automobilistico nel suo complesso.

Archivio Bilanci

Bilancio di Sostenibilità 2020

Bilancio di Sostenibilità 2019

Bilancio di Sostenibilità 2018

Bilancio di Sostenibilità 2017

  

Codice di Condotta e procedure

Codice di Condotta

Politica di sostenibilità ISO 20121